Home Page » Menu Canali » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

colonnina elettrica
L'Amministrazione realizza una rete di ricarica pubblica per veicoli elettrici
07-04-2022

Grazie a un bando regionale, l'Amministrazione comunale realizza una rete di ricarica pubblica per veicoli elettrici.

Il Comune di Parabiago grazie al contributo del bando ricarica di Regione Lombardia, ha realizzato un’importante ed estesa infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici.
Le nuove colonnine, avviate in questi giorni sono a disposizione dei residenti, e non solo, per la ricarica dei veicoli elettrici. Il bando che L’amministrazione comunale di Parabiago è riuscita a vincere ha finanziato interamente il progetto, per un importo complessivo di 200.000,00 euro.

La nuova rete di ricarica, tra le più estese e capillari della zona, andrà ad incentivare l’utilizzo di veicoli a zero o a basse emissioni, riducendo così le emissioni di gas climalteranti e degli inquinanti locali quali PM10 e Nox.

Sono state installate 17 colonnine di ricarica per veicoli elettrici, con la possibilità di ricarica contemporanea di due veicoli, per un totale di 34 stalli, posizionati in punti strategici del territorio della Città di Parabiago, frazioni incluse.

La tipologia di colonnine è la seguente:

Una colonnina ultra veloce in corrente continua con potenza di erogazione fino a 50 kW (in piazza Maggiolini) e 16 colonnine in corrente alternata con potenza di erogazione massima fino a 22 kW.

Le colonnine di ricarica sono facilmente utilizzabili attraverso l’App mobile Wroom, scaricabile gratuitamente dai principali store di riferimento:

iOS: https://apps.apple.com/it/app/wroom/id1390504465

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.ressolar.wroom&hl=it&gl=US

Di seguito i punti di rifornimento delle stazioni di ricarica e le tariffe

Stazioni già attive:

  1. Via Amendola (parcheggio della Piscina Comunale)
  2. Via Carso (parcheggio della Campo Sportivo Venegoni Marazzini)
  3. Via Casorezzo (Villapia, nelle vicinanze del campo sportivo Nino Rancilio)
  4. Via della Costituzione (nelle vicinanze della stazione ferroviaria)
  5. Piazzale Martiri delle Foibe (piazzale retrostante al Municipio)
  6. Parcheggio di via IV Novembre/Sant’Anna
  7. Piazza Magenta (Villastanza, parcheggio della piazza mercato)
  8. Piazza Maggiolini (fast charge) – oltre alla colonnina Fast 50 kW DC, è stata posizionata anche una infrastruttura che permetterà la ricarica di biciclette elettriche, cellulari e pc.
  9. Via Fratelli Bandiera angolo Sempione (San Lorenzo, vicino alla scuola elementare “Felice Musazzi”)
  10. Via San Michele (piazzale del mercato)

Stazioni in fase di attivazione (prevista entro aprile 2022):

  1. Piazzale Stefano Pisoni (parcheggio della stazione ferroviaria) – 6 colonnine di ricarica
  2. Via XXIV Maggio (nel parcheggio, nei pressi della Velostazione)

Le tariffe per l’utilizzo delle nuove colonnine di ricarica elettrica, in via sperimentale per l’anno 2022, sono le seguenti:

“La realizzazione di questa estesa e capillare rete di ricarica per auto elettriche è un importante passo verso il futuro della mobilità -afferma l’Assessore Dario Quieti- Sempre più persone si stanno dotando di veicoli elettrici ed una rete di ricarica come la nostra appena realizzata, è sicuramente al passo con i tempi! Abbiamo fortemente voluto partecipare a questo bando regionale per dotare la nostra Città di un servizio che sarà sempre più fondamentale e di cui Parabiago, fino ad ora, era quasi sprovvista.

Una scelta anche in tema di politiche ambientali intende contenere i livelli locali di inquinamento dovuti alle emissioni di gas di scarico, i principali responsabili ai danni del clima e della qualità dell’aria. Una scelta che agevola e fornisce un servizio ‘a portata di mano’ per coloro che già utilizzano veicoli elettrici, parabiaghesi e non, che da oggi potranno ricaricare il proprio veicolo, ma anche un modo di educare al rispetto ambientale favorendo, nella popolazione, una scelta per il futuro verso l’utilizzo di veicoli elettrici.”.

 


Condividi

Notizie e Comunicati correlati